Navigation

No a Locarno, sì a Faido e Tre Terre

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2011 - 14:59
(Keystone-ATS)

No alla Grande Locarno, sì a al comune di Faido e a quello delle Tre Terre. Questo l'esito delle votazioni consultive che si sono svolte queta fine di settimana in Ticino.

Ecco l'esito del voto per l'aggregazione dei comuni di Locarno, Brione sopra Minusio, Mergoscia, Minusio, Muralto, Orselina e Tenero-Contra: ha vinto il si con 5996 schede, pari al 59,63%. I contrari sono stati 4059, ossia il 40,3%. È prevalso il sì soltanto grazie ai cittadini locarnesi, che hanno approvato l'aggregazione con l'86,4% e a quelli di Mergoscia. Gli altri si sono opposti. Hanno infatti detto di no Brione sopra Minusio (50,1%), Minusio (58%). Muralto (73%). Orselina (51.6%) e Tenero Contra (51.6).

Risultato della votazione per l'aggregazione dei comuni di Anzonico, Calpiogna, Campello, Cavagnago, Chironico, Faido, Mairengo e Osco. I sì sono stati 1110, pari al 77,6%. Tutti i comuni hanno approvato. Circa la denominazione del futuro Comune è prevalso il nome di Faido che ha raccolto 1'016 preferenze. 372 quella andate al nome media Leventina

Risultati della votazione per l'aggregazione dei comuni di Cavigliano, Tegna e Verscio in un nuovo comune denominato "Tre terre": I sì sono stati 936, pari al 69,4%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?