Navigation

Nonna-madre presta utero a figlio gay

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2010 - 19:17
(Keystone-ATS)

CITTÀ DEL MESSICO - Madre e nonna allo stesso tempo: è quanto è successo, afferma la stampa locale, a una donna messicana di 50 anni che ha prestato il proprio utero al figlio, Jorge, un imprenditore gay di 31 anni, affinché questo potesse diventare padre.
La mamma-nonna ha avuto il bambino dall'ovulo donato da un'amica di Jorge, fecondato in vitro dallo sperma dello stesso imprenditore, precisa il quotidiano messicano "Reforma".
Il parto cesareo della donna ha avuto luogo dopo una gravidanza senza particolari problemi, precisa il giornale, rilevando che la donna ha dichiarato che Dario, il bambino nato, è il suo primo nipote e allo stesso tempo è anche il suo quarto figlio: "in realtà quando mi chiamano 'mamma' mi sento strana, e lo stesso succede quando mi sento dire 'nonna'", ha precisato la donna, che aveva avuto l'ultimo figlio 21 anni fa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.