Navigation

Nove affiliati al Qaida arrestati nel Sahel

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2011 - 15:29
(Keystone-ATS)

L'esercito maliano, nell'operazione anti-terrorismo condotta nei giorni scorsi in alcune regioni occidentali del Paese, ha arrestato nove presunti affiliati ad al Qaida nel Maghreb. Ne parlano oggi i giornali dell'Algeria, che col Mali e gli altri Paesi del Sahel, hanno intensificato la collaborazione militare e di intelligence contro Aqmi e i gruppuscoli che l'affiancano.

L'operazione, fatta scattare alle prime ore di venerdì scorso e che sul versante della Mauritania ha visto la collaborazione dei soldati di Nouackchott, si è sviluppata nelle regioni di Nara e Sokolo, con un grande dispiegamento di forze, anche aeree.

Aqmi, contrariamente al solito, non ha fornito la sua "verità. sull'operazione, che probabilmente, secondo gli analisti algerini, potrebbe non essersi ancora conclusa. Incerto anche il bilancio delle perdite in seno ai reparti maliani e mauritani impegnati, mentre tra i miliziani islamici ci sarebbero una decina di morti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.