Navigation

Ostelli della gioventù: pernottamenti in calo nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2012 - 14:56
(Keystone-ATS)

Anche gli ostelli della gioventù hanno subito le conseguenze della rivalutazione del franco. Nel 2011 i pernottamenti sono diminuiti del 3,5% a 913'094. Si sono ridotti in particolare gli ospiti europei, mentre sono progrediti i turisti provenienti dall'Asia.

Il giro d'affari è leggermente aumentato, dello 0,3% a 41,2 milioni di franchi. Il calo delle presenze è dovuto soprattutto dovuto alla chiusura parziale per lavori di riattamento dei siti di Zurigo e Ginevra, osserva l'associazione nella che gestisce 54 ostelli. Inoltre due hotel non hanno rinnovato il contratto di franchising.

I turisti tedeschi hanno fatto segnare un calo dei pernottamenti dell'8,4%. Flessione anche per la clientela svizzera (-2,8%). I cinesi (+22%) e gli indiani (+19%) sono invece sempre più numerosi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?