Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CITTA' DEL VATICANO - La decisione è presa: papa Benedetto XVI nominerà un suo "delegato", in pratica un commissario, incaricato di accompagnare i 'Legionari di Cristo' in un profondo processo di revisione del loro ordine, dopo i "delitti" compiuti dal fondatore Marcial Maciel, colpevole di pedofilia e di una doppia vita con moglie e figli.
L'annuncio è stato dato ieri dal Vaticano al termine di due giorni di colloquio tra i 5 vescovi 'ispettori' - reduci da un'indagine approfondita sulla Legione - con il segretario di Stato vaticano, cardinale Tarcisio Bertone, e con lo stesso Ratzinger.
Una decisione che i Legionari hanno fatto sapere di voler accogliere "con profonda fede e obbedienza" alle indicazioni del Santo Padre. "Per ora - ha puntualizzato la congregazione in una nota - non faremo altri commenti o dichiarazioni al riguardo".

SDA-ATS