Navigation

Pena morte: Iran, impiccato uomo condannato per 37 stupri

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2011 - 21:15
(Keystone-ATS)

Un uomo è stato impiccato oggi a Isfahan, nel centro dell'Iran, per aver violentato ben 37 donne. Lo riporta l'agenzia Fars, precisando che il condannato - secondo quanto riferito da fonti giudiziarie - era accusato anche di aver filmato le proprie vittime e di aver usato i video come arma di ricatto perché accettassero di subire nuove violenze. L'uomo, di cui non è stata resa nota l'identità, si sarebbe anche introdotto presso le abitazioni delle sue vittime fingendo di dover compiere alcuni lavori in casa.

Lo stupro è una dei reati, insieme all'omicidio, alla rapina a mano armata, al traffico di droga e all'adulterio, per cui si incorre nella pena di morte nella Repubblica Islamica dell'Iran.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?