Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LIMA - Un'imbarcazione con oltre 250 persone a bordo è affondata all'alba di oggi sul Rio delle Amazzoni non lontano dalla città peruviana di Iquitos. Almeno 40 persone sono rimaste intrappolate nello scafo, decine sono disperse, mentre i soccorritori hanno recuperato solo due corpi.
Secondo quanto riferito dall'ammiraglio Rodolfo Rodriguez, responsabile della Marina peruviana per l'Amazzonia, la nave 'Camila', varata dodici anni fa, è affondata per cause sconosciute alle 2 e 40 ora locale (le 9 e 40 in Svizzera).
I soccorritori, giunti alcune ore dopo l'allarme, hanno potuto trarre in salvo 80 persone, ma molte decine sono disperse. Il numero esatto non è conosciuto, perché nel corso del viaggio l'imbarcazione ha caricato passeggeri e merci oltre la capacità prevista.
Uno dei sopravissuti al naufragio ha raccontato alla televisione che la nave era stracarica, con oltre 150 persone nelle amache sul ponte superiore e un centinaio sul ponte inferiore stipate assieme alle merci.

SDA-ATS