Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NAIROBI - Un'unità navale della guardia costiera delle Seychelles in un'operazione contro la pirateria ha aperto il fuoco e liberato nell'Oceano Indiano 27 ostaggi rapiti in due arrembaggi distinti dai pirati somali.
Lo annuncia il governo delle Seychelles, mentre al largo del porto di Aden i pirati hanno catturato una nave battente bandiera panamense, l'Iceberg 1, con 24 membri di equipaggio.
Sei pescatori seychellesi erano stati catturati dai pirati la scorsa settimana a sud-est dell'arcipelago dell'Oceano Indiano. Sono quindi stati trasferiti su un'imbarcazione iraniana con 21 membri di equipaggio, tutti iraniani, già nelle mani dei pirati. "Abbiamo avuto conferma di queste informazioni ieri e abbiamo approntato una missione di soccorso", ha detto il ministro dei trasporti del governo dell'arcipelago, Joel Morgan.
L'unità inviata, la Topaz, l'unica in dotazione alla guardia costiera delle Seychelles, ha intercettato la nave iraniana in mano ai pirati, in navigazione verso la Somalia, a circa 230 miglia marine a nord-est dell'arcipelago. I pirati, ha riferito il ministro, hanno ignorato gli appelli radio e anche gli spari in aria. "Abbiamo quindi deciso di aprire il fuoco sul compartimento motori, sparando quasi 10.000 proiettili da 12,7 millimetri...fino a ottenere quello che volevamo, cioè di incendiare le macchine". Le persone a bordo, ha detto Morgan, sono saltate in acqua e sono stati salvati i 27 ostaggi e nove pirati somali.
Quanto all'Iceberg 1, catturato oggi dai pirati a 10 miglia nautiche da Aden, ha un equipaggio di 24 persone di sei Paesi diversi: Yemen, India, Ghana, Sudan, Pakistan e Filippine. Si tratta di un cargo di 4.500 tonnellate con un carico di apparecchiature meccaniche diretto al porto di Jebel Ali, negli Emirati Arabi Uniti (Eau).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS