Il Partito socialista (PS) ha condannato in un comunicato odierno le violenze del regime libico e chiede alla Consiglio federale di prendere delle misure. I socialisti chiedono al governo di bloccare immediatamente gli eventuali averi del clan Gheddafi presenti in Svizzera. Il PS chiede inoltre di intervenire all'ONU e alla Corte penale internazionale per denunciare i "crimini contro l'umanità".

In una nota congiunta di oggi anche Azione piazza finanziaria svizzera e Dichiarazione di Berna esigono che la Svizzera blocchi gli averi del leader libico e delle persone a lui vicine.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.