Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito socialista (PS) ha condannato in un comunicato odierno le violenze del regime libico e chiede alla Consiglio federale di prendere delle misure. I socialisti chiedono al governo di bloccare immediatamente gli eventuali averi del clan Gheddafi presenti in Svizzera. Il PS chiede inoltre di intervenire all'ONU e alla Corte penale internazionale per denunciare i "crimini contro l'umanità".

In una nota congiunta di oggi anche Azione piazza finanziaria svizzera e Dichiarazione di Berna esigono che la Svizzera blocchi gli averi del leader libico e delle persone a lui vicine.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS