Navigation

Rapporto esercito 2010: Verdi chiedono indagine per presenza lobby

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2011 - 19:00
(Keystone-ATS)

I Verdi sono indignati dalle notizie secondo cui il Rapporto sull'esercito sia stato influenzato da lobbysti di un produttore di aerei. Chiedono in proposito un chiarimento tramite le Commissioni parlamentari responsabili e di bloccare il dossier sui jet militari che si discuterà domani al Nazionale. Il Dipartimento della difesa (DDPS) non ha rilasciato commenti.

Ad irritare i Verdi è in particolare la presenza nel gremio che si è occupato del Rapporto di due associazioni ("Verein Sicherheitspolitik und Wehrwissenschaft" e "Arbeitsgemeinschaft für eine wirksame und friedenssichernde Milizarmee") in stretto contatto con un'agenzia che opera come gruppo di pressione in favore di un produttore di aerei da combattimento, hanno spiegato gli ambientalisti in un comunicato odierno.

Il partito chiede, in seguito alle notizie apparse sui quotidiani "Tages-Anzeiger" e "Der Bund", che la Commissione della politica di sicurezza e la Commissione della gestione si occupino del caso. Viene inoltre domandata chiarezza sull'influenza delle due associazioni sul Rapporto.

Il DDPS non commenta le accuse, ha dichiarato un portavoce. Il governo invece, su domanda del consigliere nazionale Jo Lang (Verdi/ZG), ha sottolineato che la lobby in questione non ha fatto parte del gremio. Presenti invece le due associazioni citate dagli ambientalisti.

Durante il dibattito odierno agli Stati sul budget dell'esercito e sugli aerei da combattimento, la Camera ha respinto - con 19 voti contro 10 - la richiesta di rinvio per chiarimenti fatta da Luc Recordon (Verdi/VD).

Gli ambientalisti proveranno a rinviare anche il dibattito che si terrà domani al Nazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?