Navigation

Record di intossicazione da funghi nel 2010

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2010 - 14:46
(Keystone-ATS)

BERNA - Il numero di persone intossicate per aver mangiato funghi velenosi è aumentato notevolmente quest'anno: il Centro svizzero d'informazione tossicologica ha ricevuto 546 telefonate da parte di persone che accusavano disturbi dopo aver consumato funghi. Generalmente in un anno chiamano tra le 350 e 450 persone
"Non abbiamo mai ricevuto così tante chiamate come quest'anno", ha indicato all'ATS Christine Rauber, confermando un'informazione pubblicata oggi sul "Tages-Anzeiger". Entro la fine di dicembre il centro svizzero d'informazione tossicologica calcola di ricevere ancora una trentina di telefonate.
La metà degli appassionati di funghi intossicati sono stati ricoverati. Il caso più grave riguardava un avvelenamento da amanite falloide, un fungo potenzialmente mortale. Tuttavia, quest'anno, non è stato finora registrato nessun decesso.
I cercatori di funghi tendono a confondere il boleto con altri tipi di funghi velenosi come il porcino malefico. Questo provoca una forte gastroenterite due, tre ore dopo averlo mangiato. Il Centro svizzero d'informazione tossicologica può essere interpellato sia di giorno che di notte al numero 145.
Gli appassionati di funghi hanno la possibilità di far verificare la loro raccolta presso un controllore dell'associazione svizzera degli organi ufficiali di controllo dei funghi (vapko).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.