Navigation

Residenze secondarie: canton Berna sostiene cantoni alpini

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 marzo 2012 - 10:36
(Keystone-ATS)

I cantoni di montagna, impegnati nel braccio di ferro con la consigliera federale Doris Leuthard in merito all'entrata in vigore dell'iniziativa sulle abitazioni secondarie, ottengono l'appoggio del canton Berna, il cui governo ha deciso di muoversi in maniera coordinata, in modo che i suoi Comuni adottino la stessa strategia.

In quanto cantone turistico, Berna si sente chiamato in causa dall'iniziativa di Franz Weber che limita la residenze secondarie, approvata in votazione popolare lo scorso 11 marzo. La ministra dell'ambiente vorrebbe che il limite del 20% di residenze secondarie per comune sia applicato da subito, mentre i cantoni alpini, unitamente a Berna, chiedono che la limitazione scatti solo dal prossimo anno. All'inizio di aprile questi cantoni terranno una seduta straordinaria per decidere il da farsi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?