Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I lavori di ricerca svizzeri sono tra i più riconosciuti al mondo: solo gli studi effettuati negli Stati Uniti sono più citati di quelli elvetici da parte della comunità scientifica. È quanto emerge da un'indagine della Segreteria di Stato per l'educazione e la ricerca (SER), pubblicata nel suo ultimo bollettino.
La SER ha cercato di appurare quanto spesso gli studi di ricercatori elvetici siano stati citati negli anni 2005-2009 da altri ricercatori negli articoli scientifici pubblicati nelle riviste di notorietà internazionale. Dall'indagine è risultato che gli scienziati elvetici si piazzano al secondo posto nella classifica mondiale, con un "indice di citazioni relativo" superiore del 16% alla media. Solo i colleghi americani godono di un prestigio maggiore (+18%). Seguono quelli di Olanda (+13%), Gran Bretagna (+12%) e Danimarca (+11%).
Gli Stati Uniti rimangono in assoluto i maggiori produttori di studi al mondo, con una quota del 29,2%, davanti a Cina (6,2%), Giappone e Regno unito (6,0% ciascuno). La Svizzera, già classificatasi tra i primi 20 in un'indagine condotta alla fine degli anni Novanta, è 18esima, con l'1,2% di tutti gli studi pubblicati a livello planetario. E questo - rileva la SER - nonostante un'accresciuta concorrenza, con l'ingresso nella classifica di paesi emergenti come la Cina, la Corea del Sud, Taiwan e il Brasile, che hanno investito molto nella ricerca negli ultimi anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS