Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Tre grandi navi con a bordo 555 persone sono rimaste intrappolate nei ghiacci del mare di Okhotsk, nell'estremo oriente russo. Lo ha dichiarato il ministro dei trasporti russo Igor Levitine aggiungendo che due rompighiaccio sono già in cammino verso il punto in cui le imbarcazioni sono rimaste bloccate.
"Tre grandi navi si sono ritrovate in una zona di lastroni mobili. Lo spessore del ghiaccio lì è di circa 30 centimetri", ha spiegato il ministro in un incontro con il primo ministro Vladimir Putin trasmesso alla televisione.
"Due rompighiacci stanno andando incontro alle imbarcazioni. Il Magadan le raggiungerà domani, il Makarov nella notte tra il 3 e il 4 gennaio", ha aggiunto. Secondo il ministro, le persone a bordo delle navi, non sono in pericolo per il momento avendo a disposizione quantità sufficienti di viveri. Una delle tre imbarcazioni è un peschereccio con 348 persone a bordo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS