Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHÂTEL - Retribuzioni in chiara crescita in Svizzera nel 2009: l'indice dei salari nominali è aumentato in media del 2,1% rispetto all'anno precedente, portandosi a 107,1 punti (2005=100). Si tratta della progressione più consistente degli ultimi otto anni.
Tenuto conto della riduzione dei prezzi al consumo dello 0,5%, in termini reali l'incremento è stato del 2,6% (a 103,2 punti), un record. Dall'inizio della statistica nel 1987 non era mai stato registrato un aumento reale superiore all'1,8%.
L'evoluzione dei salari del 2009 era stata convenuta nell'autunno 2008, quando gli effetti della crisi finanziaria non si erano ancora completamente manifestati sull'attività economica, osserva l'Ufficio federale di statistica (UST) in una nota odierna.
Nel settore terziario è stato rilevato in media un aumento del 2,0% in termini nominali, valore simile a quello del 2008 (+2,1%) e inferiore a quello del settore industriale (+2,3%).
I rialzi più marcati nel terziario sono stati segnati nei rami poste e telecomunicazioni (+3,3%), alberghi e ristoranti (+2,4%), pubblica amministrazione (+2,3%) e commercio al dettaglio (+2,3%). Le attività finanziarie hanno registrato una crescita dell'1,8% e le assicurazioni dell'1,4%.

SDA-ATS