Navigation

Sarkozy: concetto di stato ebraico non ha significato

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2011 - 07:59
(Keystone-ATS)

Il presidente francese Francois Sarkozy ha detto in un'intervista, riferendosi ad una delle richieste di Israele nel negoziato con i palestinesi, che parlare di uno "stato ebraico" non ha molto significato perché "uno stato non è né ebraico, né cattolico".

Rispondendo ad una domanda sull'esigenza di Israele di essere riconosciuto come stato ebraico Sarkozy ha detto di non sapere cosa "vuol dire l'espressione stato ebraico", mentre parlare "di uno stato del popolo ebraico è già più interessante".

Nell'intervista all'Afp e a due radio della comunità ebraica francese, Sarkozy ha aggiunto di difendere l'idea di due stati nazione. A luglio il ministro degli esteri Alain Juppé aveva criticato il concetto di stato ebraico in una riunione ministeriale dell'Ue a Bruxelles, suscitando la reazione della Comunità ebraica francese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?