Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro della Difesa tedesco, Thomas de Maizière, ha ancora una volta escluso la possibilità di un intervento militare in Siria. In un'intervista al quotidiano tedesco Welt am Sonntag, ha spiegato che le dimissioni dell'inviato speciale Kofi Annan non cambiano in alcun modo la posizione tedesca rispetto alla crisi siriana.

"Lo scacco della diplomazia non deve automaticamente portare a scegliere l'opzione militare", ha detto il ministro tedesco aggiungendo che è "frustrante" assistere alle uccisioni che avvengono in Siria "senza essere in grado di intervenire direttamente".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS