Navigation

Smantellata bisca clandestina di poker

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 settembre 2010 - 14:49
(Keystone-ATS)

WINTERTHUR ZH - La polizia municipale di Winterthur (ZH) ha scoperto e smantellato ieri sera una bisca clandestina a Winterthur-Wülflingen, nella quale venivano regolarmente organizzati tornei di poker con poste di diverse migliaia di franchi. I tre gestori delle serate sono stati fermati per gli interrogatori del caso, precisano le forze dell'ordine in una nota.
All'arrivo degli agenti attorno al tavolo da gioco erano riunite una ventina di persone: sul banco vi erano diverse migliaia di franchi. Le serate - precisa la polizia - erano organizzate da uno svizzero 22enne, da un italiano 36enne e da un 40enne svizzero-austriaco.
Il caso è stato segnalato alla Commissione federale delle case da gioco (CFCG), che dovrà ora stabilire se si sia trattato di serate organizzate a scopo di lucro o se fossero solo partite tra familiari e conoscenti.
Dopo che nel maggio scorso il Tribunale federale (TF) ha deciso di considerare il poker "Hold'em", o poker texano, alla stessa stregua di un gioco d'azzardo, non è più possibile organizzare tornei al di fuori dei casinò. Unica eccezione: partite in famiglia non aperte al pubblico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?