Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alejandro Cao de Benos, "l'ambasciatore" non ufficiale della Corea del Nord in Spagna (foto d'archivio).

Keystone/EPA EFE/JAUME SELLART

(sda-ats)

Nel quadro di una inchiesta su un presunto traffico di armi, la polizia spagnola ha arrestato oggi a Tarragona (Catalogna), Alejandro Cao de Benos, "l'ambasciatore" non ufficiale della Corea del Nord nel paese iberico.

Durante una perquisizione a casa del rappresentante ufficioso del regime nord-coreano gli agenti hanno trovato quattro pistole e 2000 cartucce.

Nel quadro dell'inchiesta su operazioni di compravendita di armi sul mercato nero da parte di collezionisti sono state effettuate anche quattro perquisizioni a Barcellona.

Secondo El Periodico non c'è al momento alcun collegamento con operazioni di traffico di armi internazionali.

Cao de Benos, 42 anni, spagnolo, è il "delegato speciale per la Spagna del Comitato per le Relazioni Culturali con l'Estero della Repubblica Popolare di Corea del Nord". Ha aderito al Partito del Lavoro ed è uno dei pochi occidentali ad avere ottenuto la cittadinanza nord-coreana. In una recente intervista ha detto che "si vive meglio in Corea del Nord che in Spagna".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS