Navigation

Spagna: autobus in scarpata, muoiono 14 pellegrini

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2014 - 20:27
(Keystone-ATS)

Quattordici pellegrini spagnoli, tutti abitanti della stessa cittadina, sono morti quando il pullman sul quale stavano tornando a casa da Madrid è precipitato per parecchi metri in una scarpata nella regione di Murcia. Altri 28 sono rimasti feriti e tra loro dieci sono in gravi condizioni. Si tratta del più grave incidente che coinvolge un bus in Spagna dal 2001.

Tutti originari di Bullas, località di 12.000 abitanti nel sud-est del Paese, dieci passeggeri sono morti sul colpo, altri quattro in ospedale. L'incidente è avvenuto dopo che il pullman aveva già percorso 345 chilometri e all'arrivo mancavano solo una cinquantina di chilometri. A Madrid avevano partecipato a una cerimonia religiosa in onore di Santa Maravillas in un convento vicino alla capitale. Tra le vittime vi è anche il parroco di Bullas.

Sulle cause dell'incidente è stata aperta un'inchiesta. L'autista del pullman è risultato negativo ai test compiuti per accertare se avesse assunto alcol o droga.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.