Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo spagnolo del premier José Luis Zapatero è disponibile per una trattativa sull'allungamento del periodo di attività delle centrali nucleari in funzione di cui per ora è prevista la chiusura entro il 2021, ha confermato oggi il ministro dell'industria Miguel Sebastian.

Dopo avere annunciato durante la sua prima legislatura al potere 2004-2008) la chiusura definitiva delle centrali nucleari, il governo socialista dalle elezioni politiche del 2008 ha dato segnali di maggiore elasticità. Secondo Sebastian la richiesta di un prolungamento dell'attività delle centrali spagnole è stata avanzata dai sindacati nella trattativa in corso sulla riforma delle pensioni e del mercato del lavoro.

"Se i sindacati chiedono che si allunghi la vita delle centrali nucleari, è una richiesta che dobbiamo esaminare", ha detto. La proroga non riguarderebbe tuttavia, ha precisato, la centrale di Garona, vicino a Burgo, la prima di cui è prevista la chiusura, nel 2013. Per Garona, ha chiarito, "la decisione è definitiva". Il quotidiano "La Vanguardia" ha scritto oggi che Zapatero è pronto a rivedere la propria politica sul nucleare se ci sarà un accordo sulla riforma delle pensioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS