Navigation

Spagna: governo disponibile su proroga centrali nucleari

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2011 - 19:13
(Keystone-ATS)

Il governo spagnolo del premier José Luis Zapatero è disponibile per una trattativa sull'allungamento del periodo di attività delle centrali nucleari in funzione di cui per ora è prevista la chiusura entro il 2021, ha confermato oggi il ministro dell'industria Miguel Sebastian.

Dopo avere annunciato durante la sua prima legislatura al potere 2004-2008) la chiusura definitiva delle centrali nucleari, il governo socialista dalle elezioni politiche del 2008 ha dato segnali di maggiore elasticità. Secondo Sebastian la richiesta di un prolungamento dell'attività delle centrali spagnole è stata avanzata dai sindacati nella trattativa in corso sulla riforma delle pensioni e del mercato del lavoro.

"Se i sindacati chiedono che si allunghi la vita delle centrali nucleari, è una richiesta che dobbiamo esaminare", ha detto. La proroga non riguarderebbe tuttavia, ha precisato, la centrale di Garona, vicino a Burgo, la prima di cui è prevista la chiusura, nel 2013. Per Garona, ha chiarito, "la decisione è definitiva". Il quotidiano "La Vanguardia" ha scritto oggi che Zapatero è pronto a rivedere la propria politica sul nucleare se ci sarà un accordo sulla riforma delle pensioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?