Navigation

Sud Sudan: Svizzera riconosce l'indipendenza

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 luglio 2011 - 09:30
(Keystone-ATS)

Anche la Svizzera prende atto ufficialmente dell'indipendenza del Sud Sudan: dopo aver consultato le commissioni di politica estera delle due camere del parlamento, il Consiglio federale ha deciso di riconoscere il Sud Sudan come stato indipendente, informa oggi un comunicato della Cancelleria federale.

Un rappresentante ufficiale di Berna ha partecipato alle celebrazioni nella capitale Giuba. La Svizzera darà inizio alla procedura formale per l'avvio di relazioni diplomatiche e consolari. Il Sud Sudan sarà coperto mediante accreditamento speciale dall'Ambasciata di Svizzera ad Addis Abeba.

In un referendum tenutosi nel gennaio 2011, la popolazione sud-sudanese aveva votato a grande maggioranza (98,8%) a favore dell'indipendenza. Il risultato è stato riconosciuto sia dal Nord del Paese, sia dalla comunità internazionale, incluse l'ONU e l'Unione Africana. L'indipendenza del Sud Sudan si basa su un processo concordato e negoziato; non è contestata a livello di diritto internazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?