Navigation

Terrorismo: Grecia, gruppo rivendica invio pacchi bomba

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2010 - 16:07
(Keystone-ATS)

ATENE - Il gruppo estremista greco 'Cospirazione delle cellule di fuoco" ha rivendicato oggi l'invio di pacchi bomba all'inizio di novembre a leader stranieri e a varie ambasciate in Grecia.
In una lettera inviata ad un sito alternativo Indymedia, due presunti membri del gruppo di ispirazione anarco-insurrezionalista, arrestati ad Atene e posti in detenzione provvisoria, hanno rivendicato "l'invio di pacchi esplosivi indirizzati al presidente francese Nicolas Sarkozy, alla sede del Tribunale internazionale dell'Aja e alle ambasciate di Belgio e Messico ad Atene".
Oltre a quelli rivendicati oggi, tra il 4 e il 5 novembre oltre una decina di pacchetti esplosivi contenenti libri svuotati e riempiti di esplosivo furono spediti dalla Grecia a capi di governo europei, tra cui Silvio Berlusconi e Angela Merkel, e ad ambasciate (Germania, Cile, Bulgaria, Olanda, Russia, Svizzera). In totale tredici membri presunti della Cospirazione delle cellule di fuoco sono nel mirino della giustizia greca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?