Navigation

Terrorismo: sventati attentati in città europee

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2010 - 07:53
(Keystone-ATS)

LONDRA - Terroristi basati in Pakistan e legati ad Al Qaida e ai talebani progettavano di colpire Londra e altre grandi città in Francia e Germania con una serie di attentati simultanei analoghi a quelli di Mumbai, in India, nel 2008. Lo riferisce la britannica Sky News nel suo sito online, citando fonti di intelligence.
Il complotto era giunto a una fase "avanzata ma non imminente" - ha affermato il responsabile degli esteri di Sky, Tim Marshall - ed è stato sventato grazie alla cooperazione e allo scambio di informazioni dei servizi segreti di Gran Bretagna, Francia, Germania e Stati Uniti. Le agenzie di intelligence avevano già "da qualche tempo" individuato e posto sotto sorveglianza i capi del complotto, ma si ignora se gli esecutori materiali siano già giunti in Europa.
Nei multipli attentati a Mumbai, perpetrati dal gruppo integralista islamico basato in Pakistan Lashkar-e-Taiba, sono morte 166 persone.
Secondo Marshall, all'azione per sventare i progettati attentati è legato l'aumento record di attacchi missilistici da parte di droni americani nella regione pachistana del Waziristan: 20 nell'ultimo mese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.