Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TOKYO - Toyota Motor ha reso noto che richiamerà nel mondo circa 34.000 veicoli, di cui 13.000 Lexus GX 460 e 21'000 Land Cruiser Prado, per risolvere i problemi legati a un potenziale ribaltamento.
Il nuovo richiamo di veicoli, su base "volontaria" precisa una nota, riguarda tutti i Suv Lexus GX 460 venduti a livello globale, tra cui circa 9'400 unità negli USA e 1'000 unità sia in Russia sia in Oman. Lo scopo è l'aggiornamento del software di controllo della stabilità.
Quanto ai Land Cruiser Prado, si tratta dei modelli con guida a sinistra e interessano circa 4'400 unità venduti in Oman, 4'000 in Russia e 1'500 negli Emirati Arabi Uniti.
In Europa, invece, il richiamo complessivo dei due veicoli sarebbe di circa 7'500 unità.
Toyota ha preso l'iniziativa dopo che la rivista americana Consumer Reports ha invitato a "non comprare" la Lexus GX 460, dicendo che il veicolo potrebbe ribaltarsi per la perdita di tenuta della parte posteriore del veicolo quando l'acceleratore viene rilasciato in curva, ad alta velocità. Il sistema VSC montato sul Suv Lexus, ha sottolineato la compagnia, aiuta a gestire e prevenire la perdita di controllo in curva causato dello slittamento della ruota anteriore o posteriore.
"I nostri ingegneri hanno condotto test per confermare il problema delle prestazioni del VSC denunciato da Consumer Reports e siamo fiduciosi che questo aggiornamento del software VSC sia in grado di risolvere il problema", ha commentato Steve S. Angelo, chief quality officer Toyota per il Nord America.

SDA-ATS