Navigation

Transocean: utile in calo nel 1. trimestre

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2011 - 07:42
(Keystone-ATS)

Il truppo Transocean, attivo nelle trivellazioni petrolifere in alto mare, ha registrato nel primo trimestre 2011 un fatturato di 2,14 miliardi di dollari, in calo del 18% rispetto ai primi tre mesi del 2010. L'utile operativo è a sua volta in calo del 5,3%, a 372 milioni di dollari, ha indicato oggi la società americana con sede a Zugo.

Le cifre sono inferiori alle attese degli analisti. Il trimestre in rassegna è stato caratterizzato da un calo dell'utilizzo della "flotta" delle piattaforme di trivellazione, soprattutto di quelle per le acque profonde.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.