Navigation

Trichet: prima rafforzarle, poi pensare a tassa

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2010 - 18:37
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - Non è questo il momento di tassare le banche in Europa, bisogna prima pensare a rafforzarle: lo ha detto oggi il presidente della Bce, Jean Claude Trichet, intervenendo al Parlamento Ue.
Il presidente della Bce ha spiegato che prima di pensare a qualunque tipo di tassa anti-crisi sulle banche, "bisogna prima rafforzare la loro posizione di capitale", tenendo comunque conto del fatto che "in Europa ci sono situazioni molto diverse".
Sull'idea di tassare le banche, ha poi aggiunto, "i governi hanno posizioni diverse, sia in Europa che a livello globale", e ognuno potrebbe quindi prendere iniziative autonome.
Il presidente Bce ha poi ricordato di non essere d'accordo con la tassa sulle transazioni finanziarie, una mossa che avrebbe enormi difficoltà tecniche, che gli analisti della Bce hanno giudicato "sconsigliabile".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo