Navigation

Turchia: minibus salta su mina, almeno 10 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2010 - 09:58
(Keystone-ATS)

ANKARA - Almeno 10 persone che viaggiavano su un minibus nella Turchia sud-orientale sono morte nell'esplosione di un ordigno fatto scoppiare con un telecomando al passaggio del veicolo. Lo ha riferito l'emittente privata Ntv secondo la quale non è escluso che le vittime possano essere di più.
L'agguato, che le forze della sicurezza locale attribuiscono ai ribelli del separatista Partito del Lavoratori del Kurdistan (Pkk), è avvenuto nel pressi del villaggio di Gecitli, nella provincia di Hakkari, presso il confine con l'Iraq dove il Pkk ha diverse basi e campi di addestramento. I ribelli curdi avevano settimane fa dichiarato una tregua unilaterale che scadrà il prossimo 20 settembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.