Navigation

Turchia: revocata censura di YouTube

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2010 - 11:50
(Keystone-ATS)

ANKARA - I responsabili dell'Authority turca per le telecomunicazioni (Tib) hanno deciso di sospendere la messa al bando del popolare sito web YouTube, la piattaforma internet per la condivisione di filmati, che era stato bloccato il 5 maggio 2008.
Lo ha riferito l'agenzia Anadolu ricordando che il blocco di YouTube era stato deciso in quanto al suo interno erano stati immessi a più riprese alcuni video ritenuti offensivi all'immagine di Kemal Ataturk, il fondatore della moderna Turchia.
La decisione di sospendere il blocco del website, secondo l'Anadolu, è venuta dopo che ieri il Procuratore della Repubblica di Ankara ha accertato, tramite la polizia, che i video incriminati erano stati rimossi.
Nonostante la decisione di sbloccare YouTube, comunque, sono ancora centinaia nel paese della Mezzaluna i siti internet messi al bando, per vari motivi, dalle autorità giudiziarie, cosa che pone di fatto la Turchia nella lista dei Paesi che maggiormente limitano la libertà d'espressione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?