Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ANKARA - E' salito a 41 il numero delle vittime accertate nel violento sisma che stamani all'alba ha colpito una vasta zona della la Turchia centro-orientale. Lo ha riferito l'agenzia turca Anadolu, citando il vicegovernatore della provincia di Elazig, Mehmet Ali Saglam.
Squadre di soccorritori sono impegnati a scavare tra le macerie di alcune abitazioni crollate in seguito al sisma registrato nella Turchia centro-orientale e che ha colpito in particolate il villaggio di Okcular.
La forte scossa di terremoto di magnitudo 6.2 sulla scala Richter, ha riferito l'agenzia Anadolu, è stata avvertita alle 04:32 del mattino (le 03:32 in Svizzera) ed è stata registrata dall'Osservatorio di Kandilli ad Istanbul. Nella stessa zona lo scorso primo febbraio si registrò una scossa di magnitudo 4.7 gradi sulla scala Richter.
Le scosse telluriche sono abbastanza frequenti in Turchia che è situata su un'importante faglia sismica. Gli ultimi terremoti disastrosi in questo Paese sono avvenuti nell'agosto e nel novembre del 1999 ed hanno provocato circa 20 mila vittime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS