Navigation

Turchia: tre morti per esplosione, probabilmente causa accidentale

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2011 - 12:35
(Keystone-ATS)

L'esplosione che questa mattina ha scosso Ankara è stata quasi certamente di origine accidentale ed ha provocato tre morti ed una trentina di feriti. Lo ha detto il sindaco del sobborgo Fethi Yasar alla rete televisiva Ntv.

"Tre persone sfortunatamente sono morte", ha detto il sindaco di Yenimahalle, il distretto da cui dipende la zona industriale e commerciale Ostim della capitale turca dove è avvenuta l'esplosione. Secondo lui "ci sono il 90% delle possibilità che si tratti di un incidente provocato dall'esplosione di una caldaia a causa di una fuga di gas".

L'esplosione si è prodotta in un laboratorio situato in un edificio di quattro piani, in cui si producono macchine industriali e in cui lavorano un'ottantina di operai. Non è escluso che sotto le macerie siano rimasti sepolti dei lavoratori. Secondo immagini diffuse dalla Ntv, sul posto sono confluite numerose ambulanze.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.