Navigation

UBS: collaboratore arrestato a Londra; Villiger "molto deluso"

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2011 - 20:47
(Keystone-ATS)

A margine di un assemblea degli imprenditori a Riehen (BS), il presidente del consiglio di amministrazione di UBS, Kaspar Villiger, ha espresso "profonda delusione" per l'arresto a Londra di un collaboratore della banca con l'accusa di sospetta truffa per due miliardi di dollari.

Secondo Villiger, si tratta di "un caso isolato e realizzato in un modo molto professionale". Lo ha riferito stasera il telegiornale della RSI.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?