Navigation

UBS: confermati obiettivi di medio termine

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2010 - 09:58
(Keystone-ATS)

LONDRA - L'UBS mira a realizzare nel giro di 3-5 anni un utile netto pre tasse di 15 miliardi di franchi, malgrado il contraccolpo subito nell'investment banking nel terzo trimestre di quest'anno.
"Il nostro Investor Day dimostrerà che UBS ha compiuto grandi passi avanti nel trasformare l'azienda e attuare la strategia stabilita. Le nostre attività hanno registrato notevoli progressi e non smetteremo di adoperarci in questo senso finché tali miglioramenti non si rispecchieranno nella performance finanziaria della nostra azienda", osserva il Ceo Oswald Grübel citato in una nota diffusa prima della presentazione agli investitori oggi a Londra.
Il presidente della direzione ha confermato gli obiettivi di medio termine comunicati in occasione della presentazione dello scorso anno e rilevato che l'UBS sta riconquistando la fiducia dei clienti.
D'altro canto la banca ha indicato che tra 15 e 40 miliardi di franchi di patrimoni investiti presso l'UBS "potrebbero risentire delle potenziali modifiche dei trattati di doppia imposizione tra i Paesi europei e la Svizzera". Complessivamente i patrimoni gestiti dall'UBS sono pari a 2180 miliardi di franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.