Navigation

UBS: fisco USA ha ritirato integralmente azione civile

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2010 - 12:35
(Keystone-ATS)

BERNA - Dopo l'ultima trasmissione da parte della Svizzera di dati riguardanti i casi di assistenza amministrativa, l'autorità fiscale statunitense IRS ha ritirato completamente e definitivamente l'azione civile contro UBS. Lo annuncia il Dipartimento federale delle finanze (DFF) in una nota odierna.
Alla fine del mese di agosto l'Amministrazione federale delle contribuzioni aveva esaminato i 4450 conti di clienti UBS come convenuto nell'accordo con gli USA. Dopo la scadenza dei termini di ricorso, la Svizzera aveva trasmesso gran parte dei dati agli USA, che a tutt'oggi hanno ricevuto complessivamente i dati di circa 4000 casi. Nei prossimi mesi verranno trasmessi i rimanenti dati, a condizione che non vengano interposti ricorsi o che i ricorsi vengano respinti dal Tribunale amministrativo federale, scrive il DFF nella nota.
Dato che l'accordo di assistenza amministrativa è stato ampiamente rispettato, ieri l'autorità fiscale statunitense IRS ha ritirato completamente e definitivamente l'azione civile contro UBS.
Nell'intesa del 19 agosto 2009 sull'assistenza amministrativa, la Svizzera e gli USA avevano definito i criteri per l'esame della domanda di assistenza amministrativa relativa ai reati fiscali, rammenta il DFF. La domanda stessa era stata presentata il 31 agosto 2009.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?