Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'Ufficio del Consiglio Nazionale non ha apprezzato la scelta del suo omologo degli Stati di rinviare a giugno la decisione sull'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta (CPI) per indagare sulla vicenda UBS/FINMA. Ne vuole ridiscutere all'inizio della prossima settimana con i rappresentati della camera dei cantoni.
Scopo dell'operazione: il Parlamento deve poter decidere ancora durante la sessione primaverile sull'eventualità di istituire una CPI, ha annunciato oggi la presidente della camera del popolo Pascal Bruderer.
Con 9 voti contro 4, la maggioranza dell'Ufficio del Nazionale ritiene infatti che la procedura seguita dai "senatori" blocchi il processo di formazione delle opinioni in seno alle Camere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS