Navigation

UBS-USA: Ufficio Nazionale non apprezza decisione Stati su CPI

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2010 - 13:01
(Keystone-ATS)

BERNA - L'Ufficio del Consiglio Nazionale non ha apprezzato la scelta del suo omologo degli Stati di rinviare a giugno la decisione sull'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta (CPI) per indagare sulla vicenda UBS/FINMA. Ne vuole ridiscutere all'inizio della prossima settimana con i rappresentati della camera dei cantoni.
Scopo dell'operazione: il Parlamento deve poter decidere ancora durante la sessione primaverile sull'eventualità di istituire una CPI, ha annunciato oggi la presidente della camera del popolo Pascal Bruderer.
Con 9 voti contro 4, la maggioranza dell'Ufficio del Nazionale ritiene infatti che la procedura seguita dai "senatori" blocchi il processo di formazione delle opinioni in seno alle Camere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?