Navigation

Ucraina: monumento Stalin distrutto in esplosione

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 gennaio 2011 - 17:39
(Keystone-ATS)

KIEV - La controversa statua di Stalin inaugurata tra le polemiche lo scorso maggio nella cittadina ucraina di Zaporizhya è stata fatta saltare in aria la notte scorsa. Lo ha annunciato la direzione locale del partito comunista locale.
Al momento dell'inaugurazione il primo monumento a Stalin nell'Ucraina post-sovietica, una statua alta oltre 2 metri che raffigurava l'ex dittatore dalla vita in su, aveva suscitato qualche polemica.
"Un criminale si è introdotto nella sede regionale del partito comunista e ha piazzato una carica che è esplosa qualche minuto dopo", ha fatto sapere in un comunicato la direzione locale su iniziativa della quale era stato realizzato il monumento. La statua è stata distrutta nell'esplosione che ha danneggiato l'edificio ma non ha fatto vittime.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?