Navigation

Ue-Russia: avviato processo per liberalizzazione visti

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2010 - 18:37
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - Il presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso, il presidente permanente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy e il presidente russo Dimitri Medvedev hanno annunciato che è cominciato il processo per arrivare ad un regime di liberalizzazione dei visti tra Russia e Ue. "Non è cosa che succederà presto - ha detto Barroso - ma intanto il processo è cominciato".
Dopo il duro confronto con la Russia in sede di vertice Osce ad Astana la scorsa settimana, Van Rompuy, ha ribadito - alla presenza del presidente russo Dmitri Medvedev -l'importanza che l'Unione Europea dà alla soluzione dei "conflitti congelati" ed in particolare al caso Georgia.
"Per noi - ha detto Van Rompuy - deve essere ristabilita l'integrità territoriale della Georgia. Progressi in questo senso daranno una spinta al miglioramento delle relazioni tra Ue e Russia". Van Rompuy ha fatto riferimento anche alle questioni della Transnistria in Moldova e a quella del Nagorno-Karabakh.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?