Navigation

UFAC avvia procedimento contro 14 compagnie aeree

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2011 - 10:05
(Keystone-ATS)

L'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) ha avviato un procedimento penale amministrativo contro 14 compagnie aeree per presunta violazione dei diritti dei passeggeri. È la prima volta che un simile procedimento è aperto in Svizzera.

La regolamentazione europea, applicata anche in Svizzera dal dicembre 2006, prevede compensazioni per i passeggeri in caso di ritardi, cancellazione di voli o imbarco negato. A seconda dell'imprevisto, della durata del volo o del ritardo, i clienti hanno diritto a bevande, pasti e pernottamento in albergo gratis o, nei casi più gravi, a compensazioni pecuniarie fino a 600 euro, ricorda l'UFAC in un comunicato.

Le 14 compagnie aeree contro cui è stato avviato il procedimento dovranno ora esprimersi sui rimproveri che sono stati loro rivolti. L'UFAC valuterà le risposte e deciderà se infliggere una sanzione o meno. Finora la maggior parte dei reclami presentati si sono rivelati infondati, precisa ancora la nota.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.