Navigation

Un caso di morbillo alla caserma di Colombier

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 maggio 2011 - 17:57
(Keystone-ATS)

Un caso di morbillo è stato registrato alla caserma di Colombier (NE). Trentaquattro soldati in contatto con il paziente sono stati vaccinati e posti in quarantena, ha indicato oggi Daniel Reist, portavoce delle Forze terrestri. Si tratta del primo caso di morbillo registrato in seno all'esercito quest'anno.

Ricoverato nell'infermeria della caserma, il soldato colpito dal morbo non presenta complicazioni, ha precisato il portavoce, confermando la notizia diffusa dalla radio romanda. I militi in quarantena lo rimarranno per un paio di giorni. Il medico militare deciderà se potranno rincasare per il fine settimana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.