Navigation

USA: 'indignados', protesta sbarca vicino Casa Bianca

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 ottobre 2011 - 20:48
(Keystone-ATS)

La protesta degli 'indignados' sbarca a Washington, a due passi dalla Casa Bianca. Circa duecento dimostranti si sono radunati a Freedom Plaza e si preparano a marciare verso la residenzaa presidenziale e la Camera di commercio.

La piazza, a pochi isolati dal numero 1600 di Pensylvania Avenue residenza della First Family, è situata di fronte alla sede del governo di Washington Dc ed è diventata teatro di una colorata protesta con tende e sacchi a pelo, cartelloni e tante bollicine soffiate dai dimostranti.

Gli americani che hanno raccolto l'appello degli 'indignados' contro Wall street e hanno deciso di far sentire la loro voce anche nel cuore della capitale Usa, promettono di rimanere accampati all'infinito con una occupazione pacifica.

Ma il permesso al raduno a Freedom Plaza dell' Us Park Service è solo fino a domenica. La polizia della capitale è in stato di allerta: per alcune ore un camioncino che trasportava scatoloni di cartone e cercava di avvicinarsi alla zona ha fatto scattare l'allarme e il blocco della circolazione. Dopo i controlli tutto è tornato alla normalità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?