Navigation

USA: indagini su banche regionali svizzere

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 dicembre 2010 - 18:01
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - La giustizia americana sta conducendo delle indagini su alcune banche regionali svizzere. Secondo l'edizione odierna del "New York Times", il sospetto è che esse abbiano aiutato numerosi americani ad eludere le autorità fiscali statunitensi, con la presunta complicità di banche di Wall Street.
"Il Dipartimento di Giustizia ha aperto un'inchiesta penale sulle banche regionali svizzere", scrive il quotidiano della Grande Mela, che cita "due persone al corrente dell'indagine". Quest'ultima, afferma il NYT, si interessa "ad istituti di Wall Street che forniscono servizi bancari a casse di risparmio regionali dette banche cantonali".
Secondo le fonti, gli istituti americani "potrebbero essere stati utilizzati dalle banche regionali per riunire i soldi dei loro clienti" in previsione di un trasferimento verso la Svizzera "fatto in maniera che gli stessi clienti non possano più essere identificati individualmente dalle autorità statunitensi". Le indagini, iniziate nell'autunno del 2009, negli scorsi mesi si sono intensificate e si sono concentrate sulla Banca cantonale di Basilea, aggiunge il quotidiano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?