Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - In seguito al miglioramento nelle condizioni atmosferiche nel Golfo del Messico, la società petrolifera britannica BP sta accelerando l'attività di contenimento della dispersione di greggio da un pozzo collegato alla piattaforma Deepwater Horizon affondata lo scorso giovedì. Lo ha reso noto la stessa Bp.
La perdita di petrolio nei giorni formato una grande chiazza, una viscida pellicola nerastra che si stende ormai su una superficie vasta oltre 1.500 chilometri quadrati - ben oltre l'intera città di New York o l'area metropolitana di Londra - che se non sarà contenuta potrebbe minacciare le coste della Louisiana.
"La sicurezza di chi lavora offshore è la nostra priorità e il miglioramento delle condizioni climatiche hanno creato condizioni migliori per il nostro intervento", ha affermato in una nota il responsabile di Bp Tony Hayward. "Questo (le migliorate condizioni climatiche ndr) combinato al fatto che abbiamo a che fare con petrolio leggero e sottile ci incoraggia nel credere che siamo in grado di gestire la perdita".

SDA-ATS