Navigation

Usa: midterm; camera, verso 243 repubblicani, 192 democratici

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2010 - 19:38
(Keystone-ATS)

NEW YORK - La nuova Camera dei Rappresentanti del Congresso americano, composta di 435 deputati, si profila con questi numeri alla luce delle elezioni di metà mandato: 243 seggi repubblicani, 192 democratici. Prima del turno elettorale i repubblicani avevano 178 seggi, i democratici 257.
Anche se dieci seggi sono ancora incerti, le proiezioni dei principali media americani li distribuiscono equamente tra i due partiti (6 e 4). A 48 ore dal voto del 2 novembre emerge pertanto questo quadro: al termine della corsa elettorale per la conquista dei 435 seggi in palio, il saldo netto a favore dei repubblicani è di 65 seggi. Se confermato dallo spoglio definitivo, si tratta del più ampio margine di vittoria a favore di un singolo partito fin dal 1948.
Dei seggi già sicuramente assegnati, 239 sono andati a repubblicani, 186 a democratici. I dieci rimanenti riguardano collegi in Wisconsin, Virginia e Washington. Le proiezioni sono concordi nel riferire che i dieci collegi andranno in sei casi al candidato democratico (portando dunque il computo finale a a 192 seggi), negli altri quattro casi al candidato repubblicano (per un computo finale di 243).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?