Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Guru, un rapper nero che diede vita al famoso duo hip hop Gang Starr, è morto a New York all'età di 47 anni in seguito a problemi respiratori.
Molto impegnato sul fronte sociale, fu uno dei precursori del genere jazz rap. Le sue canzoni, scrive il New York Times, hanno sempre evitato toni da lamentela, esaltando sempre la gioia di vivere della minoranza afro-americana nonostante i tanti problemi da affrontare nella vita quotidiana.
Un suo pezzo 'Jazz Thing', suonato assieme a Branford Marsalis, ha accompagnato i titoli di coda del film di Spike Lee del 1990, 'Mo' better blues', la pellicola che lanciò Denzel Washington come grande star afro-americana.
Nato a Boston, Keith Elam, questo il suo vero nome, iniziò la carriera alla fine degli annì80, all'epoca d'oro del Rap, chiamandosi MC Keithy E.
Più tardi, trasferitosi a New York, decise il suo definitivo nome d'arte, Guru, che dopo i primi dischi, divenne un acronimo per Gifted Unlimited Rhytmes Universal.

SDA-ATS