Navigation

Usa:prima esecuzione 2011 in Texas

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2011 - 09:46
(Keystone-ATS)

Un'iniezione letale ha messo fine alla vita di Michael Wayne Hall, 31 anni, il primo condannato a morte a essere ucciso nel Texas nel 2011. Lo rende noto il ministero della giustizia texano.

L'esecuzione di Hall, avvenuta nel carcere di Huntsville, è avvenuta dopo che la Corte suprema degli Stati Uniti ha respinto la richiesta di sospensione della sentenza.

Hall è stato condannato a morte per il rapimento e l'uccisione nel 1998 di una ragazza con problemi mentali, Amy Robinson, che aveva 19 anni. Alla ragazza Hall e il suo complice, Robert Neville, offrirono un passaggio in automobile, la rapirono e, condottala in un luogo sperduto, la legarono e praticarono su di lei il tiro al bersaglio con una carabina, lasciandola agonizzante a morire. Il giorno dopo tornarono sul logo del delitto e infierirono sul cadavere.

Prima di morire, scrive il quotidiano online Dallas News, Hall ha chiesto scusa per quel delitto. Il complice Neville fu messo a morte nel febbraio del 2006.

Il Texas, stato ultraconservatore, è tuttora il campione della pena di morte, con 24 esecuzioni nel 2010, oltre la metà delle 45 esecuzioni avvenute in tutti gli Usa lo scorso anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.