Navigation

VD: calcio, disordini a Losanna per partita con Servette

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 aprile 2012 - 16:02
(Keystone-ATS)

Un centinaio di tifosi ginevrini hanno provocato disordini ieri a Losanna ai margini della partita che ha opposto il Lausanne-Sport al Servette FC. Per la prima volta dall'inizio della stagione, la polizia ha dovuto far uso di idranti e di proiettili di gomma.

I primi tafferugli sono scoppiati a metà pomeriggio all'entrata dello stadio: i tifosi del Servette hanno cominciato col lanciare bengala nei cespugli - incendiandoli - poi hanno tentato di penetrare con la forza nello stadio. L'intervento congiunto del servizio di sicurezza interno e delle forze dell'ordine ha permesso di ripristinare la calma, indica oggi la polizia losannese.

La tensione è poi ripresa alla fine della partita, persa dal Servette. Un centinaio dei circa 800 tifosi ginevrini ha provocato il servizio di sicurezza, lanciando bottiglie e maltrattando il materiale e le transenne. La polizia è intervenuta con un idrante e sparando "alcuni" proiettili di gomma, precisa il portavoce Jean-Philippe Pittet.

Due persone sono state arrestate e liberate poco dopo. Verso le 19:00, i perturbatori hanno preso posto nei loro pullman e sono rientrati. "Un'analisi è in corso per determinare le cause esatte degli incidenti", sottolinea il portavoce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?