Navigation

VD: violenze domestiche, due agenti ustionati da olio bollente

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 agosto 2011 - 18:04
(Keystone-ATS)

Due agenti della polizia cantonale vodese sono stati ustionati oggi con dell'olio bollente, nel corso di un intervento volto a placare un marito violento a Orbe (VD). Approfittando della confusione, l'individuo è riuscito a fuggire in automobile ed è tuttora ricercato. Nella fuga ha tentato d'investire un altro agente.

Secondo quanto riferito dalla polizia vodese in un comunicato, i gendarmi della polizia municipale erano stati sollecitati dai servizi sociali questa mattina a Orbe per intervenire presso una coppia, perché il marito aveva sequestrato la moglie nell'abitazione. L'uomo si è mostrato aggressivo ed ha minacciato gli agenti di morte, rifiutando di aprire la porta. I gendarmi hanno allora chiesto l'aiuto dell'unità speciale della polizia cantonale (DARD) ed hanno delimitato un perimetro di sicurezza.

Dopo aver liberato la moglie, un'algerina di 25 anni, il marito si è rinchiuso nell'appartamento. Poco dopo mezzogiorno, l'individuo ha aperto la porta ed ha riversato dell'olio bollente sugli agenti del DARD che avevano preso posizione nelle scale sottostanti.

L'individuo è poi fuggito da una finestra mansardata ed ha percorso i tetti di due stabili, fino a raggiungere la propria automobile. Visto da un gendarme di Orbe, l'uomo ha cercato d'investirlo. Ricoverati in ospedale a Losanna, i due agenti del DARD soffrono di ustioni alla spalla, alla coscia e ad un braccio.

Le ricerche sono condotte nell'intera regione da 25 pattuglie di polizia con l'ausilio di un elicottero dell'esercito, delle guardie di confine e della gendarmeria francese. L'uomo si è reso colpevole in passato d'infrazioni alla legge sugli stupefacenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?