Navigation

VS: deraglia treno Briga-Zermatt: nessun ferito

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 dicembre 2010 - 18:03
(Keystone-ATS)

SION - Un tubo di scarico caduto sui binari dopo essersi ghiacciato ha fatto deragliare un treno della linea Briga-Zermatt oggi alle 13.20 nella stazione di Stalden, mentre il convoglio procedeva a bassa velocità su uno scambio. Non ci sono stati feriti tra i circa 300 passeggeri.
Un solo vagone del treno che scendeva da Zermatt è uscito dai binari, secondo una nota della compagnia Matterhorn Gotthard Bahn (MGB). Per trasportare i passeggeri sul tratto tra Visp e St.Niklaus è stato organizzato un servizio di autobus. Il traffico ferroviario è stato ripristinato dopo circa quattro ore.
La compagnia ha indicato in serata che a causare l'incidente è stato il tubo di una delle latrine del treno che si è ghiacciato durante il tragitto, si è spezzato ed è caduto sulle rotaie. Non ci sono stati comunque danni supplementari al materiale rotabile e ai binari.
Il 23 luglio scorso un "Glacier Express" della MGB era uscito dai binari tra Lax e Fiesch, nell'alta valle del Rodano. Nell'incidente era morta una turista giapponese di 64 anni. Altre quaranta persone erano rimaste ferite. L'incidente era stato causato da un errore umano: il macchinista aveva accelerato troppo presto all'uscita di una curva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?