Il governo dell'Ecuador, Paese che potrebbe offrire asilo a Julian Assange, comunicherà una sua decisione sul caso del fondatore di Wikileaks solo a conclusione delle Olimpiadi di Londra. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri, Ricardo Patinho.

"Vogliamo essere prudenti - ha aggiunto il ministro - per non creare ripercussioni negative sui Giochi". Attualmente Assange è rifugiato nell'ambasciata ecuadoriana a Londra e su di lui pende una richiesta di estradizione della giustizia svedese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.