Navigation

ZH: polizia insegue uomo che annunciava suicidio

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2010 - 15:03
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Chiama la polizia per annunciare che si vuole uccidere e quando una pattuglia lo raggiunge, su un'area di sosta autostradale, fugge con la sua vettura: protagonista della vicenda, un automobilista di 67 anni che ieri sera è stato inseguito dalla polizia nella regione al confine fra il canton Zurigo e quello di Zugo.
Verso le 19.00 - ha reso noto oggi la polizia zurighese - una volante ha notato una vettura ferma sull'area di sosta "Eitenberg" dell'autostrada A4 con al suo interno un uomo che sembrava morto. Dall'auto fuoriusciva odore di gas. Pensando che si trattasse dell'automobilista che poco prima aveva chiamato la polizia, gli agenti hanno sbarrato la zona e chiamato un'ambulanza e i pompieri.
Improvvisamente l'uomo ha messo in marcia la vettura e pigiato sull'acceleratore. La volante della polizia si è lanciata all'inseguimento. Nella sua folle corsa, l'uomo ha bruciato diversi semafori rossi. Un altro veicolo della polizia è riuscito a sorpassarlo nei pressi di Knonau (ZH) e a fermarlo.
Per impedirgli di ripartire, un agente ha sparato ad uno pneumatico. Il 67enne è quindi uscito dalla vettura e si è lasciato arrestare senza opporre resistenza. A causa delle sue condizioni psichiche l'uomo è stato portato in un ospedale, precisa la polizia. All'interno della vettura è stata trovata una bombola di gas con la valvola aperta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?